lunedì 2 febbraio 2015

Zuppa di Cavolo Nero

Il cavolo nero appartiene alla numerosa famiglia delle crucifere, con cui ha in comune le preziose sostanze antiossidanti, le proprietà antitumorali e l'elevato contenuto di vitamina C, tutti validi motivi per preparare la Zuppa di Cavolo Nero che vi propongo oggi, gustosa e adatta alle giornate fredde, senza cereali, senza legumi e senza latticini, ideale per iniziare un pasto tipicamente invernale.
Zuppa di Cavolo Nero di Armonia Paleo

Zuppa di Cavolo Nero di Armonia Paleo
Zuppa di Cavolo Nero


Ingredienti per 3-4 porzioni
Procedimento
  1. Lavare bene le foglie di cavolo nero ed eliminare la parte finale più dura della costola centrale.
  2. Mondare i porri, eliminare la radice e la parte verde più dura, tagliare a rondelle sottili la parte bianca. 
  3. In una pentola capiente far rosolare con l'olio extravergine di oliva il porro affettato, le carote pelate e tritate, il gambo di sedano tritato, lo spicchio d'aglio tritato, gli aghi di rosmarino tritati e le foglioline di timo.
  4. Aggiungere le patate dolci pelate e tagliate a pezzetti e lasciare insaporire per circa 5 minuti. Unire le foglie di cavolo nero tagliate a striscioline, insaporire con il sale dell'Himalaya, mescolare e unire l'acqua. Portare a ebollizione poi ridurre la fiamma, chiudere con un coperchio e cuocere a fuoco basso per 40-45 minuti.
  5. Servire.
Stagionalità: La stagione del cavolo nero va da novembre ad aprile, il momento ottimale per gustarlo è il periodo dopo le prime gelate invernali, in cui le foglie diventano croccanti e migliorano di sapore.
InfoIl cavolo nero è uno dei cavoli più antichi derivante dal cavolo selvatico, ha foglie spesse e bollose dal sapore rustico e intenso, appartiene alla preziosa famiglia dei cavoli con cui ha in comune l'elevato contenuto di vitamina C, sali minerali e sostanze antiossidanti.
Le patate americane (Ipomoea batatas) chiamate anche patate dolci, sono tuberi appartenenti alla famiglia delle Convolvulacee. Sono dense di nutrienti, tuttavia hanno un alto indice glicemico e dovrebbero essere limitate se si vuole perdere peso, mentre sono adatte per chi ha già raggiunto il peso desiderato e indicate per la ricarica di chi segue allenamenti intensi. L'IG si riduce aggiungendo dei grassi o delle proteine poiché la digestione tende a rallentare e i carboidrati entrano in circolo in modo più lento.
Note: C'è una grande differenza tra le patate bianche e le patate dolci americane o le patate dolci a pasta arancione, le patate bianche fanno parte delle solanacee con un alto contenuto di antinutrienti, lectine e glicoalcaloidi che possono aumentare la permeabilità intestinale (leaky gut) e sono da evitare per chi soffre di una malattia autoimmune, inoltre hanno un indice glicemico maggiore delle patate americane.
Le patate dolci americane (Ipomoea batatas) e le patate dolci a pasta arancione appartengono alla famiglia delle Convolvulacee, hanno una quantità inferiore di antinutrienti rispetto alle patate bianche, un indice glicemico più basso e una quantità inferiore di amidi, perciò sono una scelta più sana delle patate bianche
Zuppa di Cavolo Nero di Armonia Paleo

Zuppa di Cavolo Nero di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

10 commenti:

  1. in questi ultimi giorni cerco solo piatti così che scaldano al solo pensiero di prepararli!
    bellissima zuppa :-)
    un saluto e buona settimana
    raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La zuppa con il cavolo nero ha un sapore...gustosissima! Buon inizio di settimana. :-)

      Elimina
  2. mi piace moltissimo il cavolo nero, ma il tuo tocco è sempre speciale Morena! che brava sei! davvero!!!!

    RispondiElimina
  3. Pensa un po' ho una borsa enorme di cavolo nero che mi sta aspettando in cucina per essere pulito o cotto, avevo pensato al pesto che adoro e ad altre zuppe, quanto mi piace, devo comprare le patate dolci mi dimentico sempre...ciao carissima

    RispondiElimina
  4. Eh già che in toscana di zuppe col cavolo nero ce ne sono parecchie, le patate dolci rosse ci stanno benissimo perché sono meno dolci delle patate americane. A presto. :**

    RispondiElimina
  5. Qui non è facile trovarlo, ma molto bella la tua ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mila, se lo trovi ti consiglio di provare questa zuppa!

      Elimina
  6. Ottime info sulle patate e ottima zuppa... Amo il cavolo nero! Oggi ho postato proprio dei ravioli ripieni con cavolo nero! Ogni volta che lo trovo lo compro... Meravigliosa verdura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti lascio i ravioli, dal 2011 non mangio più nessun cereale che sostituisco con verdure e frutta nella mia alimentazione quotidiana. :-)

      Elimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.