mercoledì 18 febbraio 2015

Pesto di Sedano e Noci del Brasile

Oggi vedremo una ricetta semplice ma ricca di proprietà nutrizionali ad alto beneficio per la salute, si tratta di un Pesto con le Noci del Brasile o Noci dell'Amazzonia. Questo tipo di noci per l'alto contenuto di selenio sono altamente antiossidanti, utili per combattere l'invecchiamento, hanno proprietà antitumorali e la capacità di stimolare il funzionamento della tiroide e quindi molto consigliate per chi ha problematiche di ipotiroidismo.
In Italia è noto il pesto alla genovese, il tipico condimento a base di basilico, ma nella stagione invernale il basilico non è reperibile e ho pensato di sostituirlo con le foglie di sedano dal fresco sapore che generalmente si buttano o si mettono nelle zuppe di verdure, in questo modo possiamo usufruire di tutte le parti del sedano realizzando una ricetta antispreco.
Come utilizzare il Pesto di Sedano e Noci del Brasile? Questo pesto è ottimo con le verdure oppure come salsa per accompagnare la carne, il pesce o le uova.
Pesto di Sedano e Noci del Brasile di Armonia Paleo

Pesto di Sedano e Noci del Brasile di Armonia Paleo
Pesto di Sedano e Noci del Brasile

Ingredienti
Procedimento
  1. Mettere le noci del Brasile in una ciotola e coprire di acqua naturale, lasciare in ammollo per almeno 4 ore. Scolare e asciugare.
  2. Lavare le foglie e il cuore di sedano, mettere in un mixer insieme alla parte bianca del cipollotto tagliato a pezzetti e le noci del Brasile. Attivare le lame fino ad ottenere un composto ben miscelato, aggiungere l'olio extravergine di oliva e l'olio di avocado e insaporire con il sale. Amalgamare bene il composto nel mixer.
  3. Servire.
Suggerimenti: Il pesto di sedano e noci si può accompagnare con verdure crude o cotte, oppure si può utilizzare come salsa per accompagnare la carne, il pesce o le uova.
CuriositàLe noci del Brasile sono racchiuse in un guscio molto duro, a loro volta inserite all'interno di un frutto grande circa come una noce di cocco che contiene da 16 a 24 noci brasiliane. La Castanherira, l'albero delle noci del Brasile, cresce solo in Amazzonia poiché in questa regione tropicale ci sono le condizioni ottimali per la riproduzione, falliti i tentativi di coltivazione in altre zone tropicali poiché l'impollinazione avviene tramite insetti la cui dieta è legata all'ecosistema dell'Amazzonia e la crescita si deve anche all'aguti, un grosso roditore che nasconde nel terreno come riserva le noci contribuendo alla semina naturale. Le noci del Brasile perciò possono crescere solo grazie alla conservazione ambientale della foresta amazzonica.
InfoL'ammollo in acqua delle noci aiuta a ridurre la quantità di acido fitico contenuto nella frutta secca. Le noci dell'Amazzonia o del Brasile sono il seme dell'albero Bertholletia excelsa localmente chiamato Castanheira, un albero di grandi dimensioni che cresce in Amazzonia. Apprezzate per l'elevato contenuto di vitamina E, sono conosciute soprattutto perché sono l'alimento con la più alta concentrazione di selenio presente in natura. Il consumo delle noci del Brasile è, infatti, benefico per l'organismo principalmente per l'alto contenuto di selenio poiché il selenio è il regolatore vitale nei processi di riparazione del DNA cellulare e svolge un ruolo nel mantenimento della salute della tiroide siccome collabora con lo iodio. Il selenio è infatti necessario per produrre un ormone tiroideo chiamato T3, che regola il metabolismo. Il selenio è un potente antiossidante, si è visto che cibi ad alto contenuto di selenio possono prevenire il cancro, riducendo i radicali liberi nel corpo. Alimenti ricchi di selenio come le noci del Brasile sono utili per prevenire i danni ossidativi nel corpo riducendo l'infiammazione e il rischio di malattie cardiovascolari. 
E' consigliato il consumo giornaliero di 3-4 noci del Brasile per una giusta quantità di micronutrienti. 
Fonte: Dr. Axe
Pesto di Sedano e Noci del Brasile di Armonia Paleo

Pesto di Sedano e Noci del Brasile di Armonia Paleo

Pesto di Sedano e Noci del Brasile di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita. 
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.