mercoledì 28 gennaio 2015

Bocconcini di Tacchino con Porri e Carciofi

I carciofi sono ortaggi tipicamente invernali, la loro pulizia è un po' noiosa e a volte mi fa desistere dall'acquistarli, ma durante l'ultimo giro al mercato è stato impossibile resistere, quando li ho visti tra i banchi del fruttivendolo, erano talmente belli da sembrare dei fiori e in offerta molto vantaggiosa. Sono rientrata a casa con un mazzo di bellissimi carciofi toscani, per un piatto sano e gustoso ho aggiunto alcuni porri e del petto di tacchino ed ecco l'idea per la ricetta di oggi, dei bocconcini di tacchino morbidi e saporiti con porri e carciofi. 
Bocconcini di Tacchino con Porri e Carciofi di Armonia Paleo
Bocconcini di Tacchino con Porri e Carciofi

Ingredienti per 2 porzioni
Procedimento
  1. Tagliare la fesa di tacchino a cubetti di circa 3 cm, rotolare i cubetti nell'arrowroot e tenere da parte.
  2. Pulire i carciofi: tagliare il gambo, eliminare la parte finale più dura, conservare la parte vicina al fiore e pelare molto bene togliendo lo strato superficiale. Eliminare dai carciofi le foglie esterne più dure, tagliare la parte superiore per circa 3 cm, tagliare a metà i carciofi e togliere il fieno interno, quindi tagliare a spicchi. Mettere i carciofi e i gambi in una terrina con acqua fredda acidulata con la spremuta di 1 limone per non farli annerire. Lasciare i carciofi nell'acqua acidulata per almeno 30 minuti.
  3. Mondare i porri, eliminare la radice e la parte verde più dura, tagliare a rondelle sottili la parte bianca. Mettere i porri in un tegame con l'olio di cocco e fare appassire per circa 10 minuti, mescolare ogni tanto e aggiungere metà dell'acqua.
  4. Scolare i carciofi, tagliare a rondelle i gambi e unirli ai porri, versare la spremuta di 1 limone e cuocere per circa 15 minuti.
  5. Nello stesso tegame aggiungere i bocconcini di tacchino, girandoli da tutti i lati. Unire l'acqua rimanente, insaporire con il sale e cuocere per 10-12 minuti fino a quando il tacchino sarà ben cotto e il sugo di cottura addensato. 
  6. A fine cottura cospargere con il prezzemolo tritato.
  7. Servire.
Suggerimenti: Per la pulizia dei carciofi indossare dei guanti per evitare di annerire le mani. La fesa di tacchino si può sostituire con petto di pollo.
Stagionalità: La stagione dei carciofi va da novembre ad aprile.
InfoI carciofi sono ricchi di sali minerali quali ferro, potassio, calcio, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B, vitamina C e K. Hanno un alto contenuto di fibre utili per il buon funzionamento dell'intestino, contengono betacarotene, flavonoidi e cinarina con proprietà ritenute epatoprotettive.
L'arrowroot è un tipo di fecola che si ricava dalle radici della Maranta, è un amido molto digeribile, dal sapore neutro e senza glutine.
Bocconcini di Tacchino con Porri e Carciofi di Armonia Paleo

Bocconcini di Tacchino con Porri e Carciofi di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

2 commenti:

  1. il tacchino è la sola carne che mangio volentieri di tanto in tanto.
    leggeri, sani e gustosi questi bocconcini accompagnati da tante verdure, proprio una bella accoppiata
    baci, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti il tacchino è molto digeribile e si abbina molto bene ai carciofi. Buon fine settimana :-)

      Elimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.