venerdì 12 dicembre 2014

Poulet Yassa - Pollo Yassa Stufato alla Senegalese

Sono atterrata in Senegal, nell'estrema parte occidentale dell'Africa, in un territorio prevalentemente desertico e molto antico, con tracce di insediamenti che risalgono al Paleolitico, una delle prime terre dell'Africa occidentale ad essere abitata dagli esseri umani. Il nome Senegal deriva dal termine Wolof "sunu-gal" che significa "le nostre piroghe", a testimoniare come la pesca sia fin dai tempi antichi una delle attività più praticate.
La cucina senegalese è considerata una delle migliori dell'Africa, molto varia da una regione all'altra, gli ingredienti base dell'alimentazione senegalese sono il pollo e il pesce, accompagnati da riso, manioca, verdure e molti legumi quali arachidi e gombo.
A colazione spesso si consumano gli avanzi della cena, il pranzo è il pasto più sostanzioso e generalmente è il pasto principale della giornata consistente spesso in un piatto unico a base di pesce o carne con molte verdure. Tra le bevande il tè alla menta, il karkadé e un cocktail a base di zenzero. 
Il Pollo Yassa è un celebre piatto senegalese, divenuto popolare in tutta l'Africa, di semplice realizzazione ed economico, molteplici le ricette per cucinarlo, mi sono ispirata a una vista qui e ho cucinato un profumato e saporito Pollo Yassa (stufato) alla Senegalese.
Poulet Yassa - Pollo Yassa Stufato alla Senegalese

Ingredienti per 4 porzioni
Procedimento
  1. Fiammeggiare il pollo per eliminare eventuali residui di piume.
  2. Mettere i pezzi di pollo e le cipolle tagliate a fette sottili in un recipiente, unire la foglia di alloro, versare la spremuta di limone e l'aceto di mele. Coprire il recipiente e lasciare il pollo a marinare in frigorifero per qualche ora o per una notte. 
  3. Togliere i pezzi di pollo dalla marinata e conservare a parte le cipolle e il liquido della marinata.
  4. Mettere i pezzi di pollo in una casseruola con metà dell'olio di cocco e rosolare per pochi minuti da ogni lato.
  5. Mentre il pollo sta rosolando, scolare le cipolle dalla marinata e soffriggere con il restante olio di cocco in una grande casseruola per qualche minuto. Aggiungere il liquido della marinata e le carote, portare a ebollizione poi abbassare la fiamma e cuocere per 10 minuti, fino a far assorbire il liquido e ottenere una salsa. 
  6. Aggiungere il pollo alla salsa di verdure, insaporire con il sale, coprire con un coperchio e cuocere a fuoco basso per 45-50 minuti o fino a quando il pollo è cotto. 
  7. Distribuire nei piatti il pollo con la salsa di cipolle.
  8. Servire con "Riso" di Cavolfiore o altro contorno di stagione.
Con questa ricetta del Senegal partecipo alla raccolta dell'Abbecedario Culinario Mondiale ospitato in questa tappa dal blog Cafe Lynnylu
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

8 commenti:

  1. A perfect Senegalese dish for our journey of world food! Beautiful styling of the poulet yassa! Thanks.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lynne! Questo pollo è migliore di quello che pensavo, davvero!

      Elimina
  2. Questo e' il piatto che pensavo di fare: mi fa piacere leggere che ti sia venuto buono. Sono d'accordo con Lynne: bellissima presentazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, che piacere averti qui! Questo pollo è buono, aspetto di vedere la tua versione! :-)

      Elimina
  3. L'avevo visto questo stufato, sembra proprio invitante! vediamo se mi do una mossa in Senegal che una settimana è già volata! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono diverse versioni ed è una ricetta semplice, sono certa che troverai il tempo per cucinare! ;-)

      Elimina
  4. Pensa che ho fatto la stessa ricetta, ma la preparazione è completamente diversa...anche questa versione sembra davvero appetitosa...
    Buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ho visto diverse varianti sia degli ingredienti sia nel procedimento. Un abbraccio e buona domenica!

      Elimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.