sabato 20 dicembre 2014

Cappone Ripieno

Un piatto classico tradizionale da proporre per la tavola delle Feste è il cappone ripieno, cucinato principalmente nell'Italia del nord per il pranzo di Natale o di Capodanno, con ricette tramandate da generazioni in diverse varianti di farcitura. Da sempre, il cappone è considerato un alimento prelibato da gustare nelle grandi occasioni, dai banchetti delle corti rinascimentali fino alle tavole dei giorni nostri è apprezzato per la carne tenera e saporita. In origine il ripieno era composto dalle interiora, a cui si aggiungevano castagne o noci, nel corso degli anni si è arricchito di carne macinata e frutta secca di vario tipo.
Per questo Natale ho scelto un ripieno ricco e festoso con macinato di pollo, tacchino e salsiccia di maiale per insaporire, caratterizzato da castagne, prugne e albicocche secche. Una ricetta gustosissima, richiede una preparazione elaborata ma è semplice da realizzare con un effetto bontà assicurato.
Cappone Ripieno di Armonia Paleo
 Cappone Ripieno 

Ingredienti per 6 porzioni
Procedimento
  1. Mettere le prugne e le albicocche a reidratare in acqua per 30 minuti, poi togliere dall'acqua, asciugare e tagliare a dadini.
  2. Eliminare il budello dalla salsiccia, in una terrina miscelare la polpa di salsiccia, la carne macinata di pollo e tacchino. Unire le castagne tritate grossolanamente, le prugne e le albicocche tagliate a dadini, insaporire con sale e pepe e mescolare bene.
  3. Insaporire il cappone, internamente ed esternamente, con sale e pepe. 
  4. Con un coltello allargare l'apertura dalla parte del collo e inserire il ripieno preparato premendo bene verso il fondo con l'aiuto di un cucchiaio e facendo attenzione a non farlo uscire dalla parte opposta. Ad operazione terminata cucire con ago e filo doppio l'apertura precedentemente allargataCon spago da cucina legare insieme le zampe del cappone e infilare le ali sotto il corpo per mantenerlo in forma durante la cottura. Massaggiare tutto il cappone con l'olio di cocco.
  5. Foderare un'ampia teglia oppure la leccarda del forno con carta da forno, disporre il rametto di rosmarino, le foglie di salvia e le foglie di alloro. Adagiare il cappone con il petto rivolto sopra le erbe, cuocere in forno a 220°C in modalità statica per 15 minuti, poi abbassare la temperatura del forno a 180°C e continuare la cottura per 2 ore e 15 minuti, ogni tanto spennellare il cappone con il fondo di cottura. Il cappone è cotto quando inserendo una forchetta nella carne si stacca facilmente dall'osso.
  6. Al termine della cottura, eliminare la cucitura e lo spago, con un coltello o un trinciapollo tagliare verticalmente il dorso del cappone e dividere  il volatile a pezzi, estrarre delicatamente il ripieno e tagliare a fette.
  7. Disporre il cappone e il ripieno affettato in un piatto da portata.
  8. Servire.
SuggerimentiControllare spesso la cottura e il colore della doratura, per evitare che la pelle del cappone si abbrustolisca troppo si può eventualmente coprire con un foglio di carta di alluminio. Se il ripieno dovesse essere troppo abbondante per riempire la cavità del cappone, preparare a parte un piccolo polpettone e cuocere per 30-40 minuti in forno a 180°C.  
Cappone Ripieno di Armonia Paleo

Cappone Ripieno di Armonia Paleo

Cappone Ripieno di Armonia Paleo
Ti potrebbero anche interessare:

Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

4 commenti:

  1. Meraviglioso, invitante e di gran classe... come tutto quello che presenti! Bravissima Morena! Colgo l'occasione per augurarti un felice Natale in compagnia di chi ami, buone feste!!! Un abbraccio <3 :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un piatto che volevo provare da tanto tempo, è squisito e lo rifarò per il pranzo di Natale!! Grazie Valentina, ti abbraccio e ti mando tanti auguri per un luminoso Natale!! :** <3

      Elimina
  2. ha uno splendido aspetto e anche un ripieno invitante, detto da me che non amo i ripieni é un super complimento, bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo ripieno è super come il tuo complimento, grazie Marta!! Un abbraccio! :**

      Elimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.