mercoledì 3 dicembre 2014

Bollito Misto all'Emiliana

Un piatto classico che si trova sulle tavole italiane della domenica e soprattutto nel giorno di Natale e Capodanno è il bollito misto, ogni regione ha una propria variante composta da diverse varietà di carne. La cottura è un tantino lunga ma l'impegno è minimo, si ottiene un piatto di cui poter utilizzare persino eventuali avanzi con ottima riuscita e il brodo è un toccasana per la salute poiché vitamine e proteine rilasciate dalle carni sono ritenute efficaci per ridurre le infiammazioni e rafforzare il sistema immunitario.
Vediamo come preparare il tradizionale Bollito Misto di Carne all'Emiliana per creare una tradizionale atmosfera festiva.  
Bollito Misto all'Emiliana di Armonia Paleo

Bollito Misto all'Emiliana di Armonia Paleo
Bollito Misto all'Emiliana

Ingredienti per 2-3 porzioni
  • 400 gr di noce di manzo (chiamata anche gommosa di manzo)
  • 200 gr di biancostato di manzo (chiamato anche doppione di manzo)
  • ¼ di cappone oppure gallina
  • 1 pezzo di coda di manzo
  • 2 ossa da brodo
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla 
  • 2 cucchiaini di sale rosa dell'Himalaya
Procedimento
  1. Fiammeggiare il cappone o la gallina per togliere eventuali residui di piume.
  2. Mettere tutta la carne, le ossa e il cappone oppure la gallina in una pentola capiente, aggiungere il sale e le verdure mondate e lasciate intere. Coprire la carne e le verdure con acqua (l'acqua dovrà essere circa 3 volte il peso della carne) e portare a ebollizione, poi abbassare la fiamma, chiudere la pentola con un coperchio e cuocere per 2 ore e ½-3 ore a fuoco basso lasciando sobbollire. 
  3. Tenere la carne al caldo nel brodo fino al momento di servire, quindi disporre tutte le varietà di carne tagliate a fette in un grande piatto da portata. 
  4. Servire caldo.
Suggerimenti: Per ottenere anche un buon brodo occorre aggiungere la carne nell'acqua fredda. I contorni che si abbinano bene al bollito misto di carne sono il purè di cavolfiore, la zucca al forno, verdure cotte a vapore, bietole o spinaci ripassati in padella e le cipolline in agrodolceIl bollito di carne si può accompagnare con il Patè di Rape Rosse.
Eventuali avanzi di carne si possono conservare in frigorifero per qualche giorno oppure riutilizzare per un'Insalata di Bollito
Al termine della cottura filtrare il brodo di carne, se non si utilizza subito si può conservare in un contenitore chiuso in frigorifero per 3-4 giorni oppure suddividere in porzioni e congelare. Molti consigliano di schiumare il brodo durante la cottura, questa operazione però priva il brodo delle vitamine e proteine rilasciate dalla carne.
Bollito Misto all'Emiliana di Armonia Paleo

Bollito Misto all'Emiliana di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

2 commenti:

  1. Ciao, complimenti per il bel blog. Vorrei darti un piccolo suggerimento : sarebbe piacevole trovare alla fine di una ricetta (tipo questo buonissimo bollito) i valori nutrizionali corrispondenti, magari divisi per macronutrienti.
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimentica i rapporti dei macronutrienti, La Dieta Paleo non è basata sui rapporti dei macronutrienti, in Paleo non si contano le calorie e una sana alimentazione Paleo non ha un rapporto ideale. I nostri antenati del Paleolitico non avevano idea di cosa fossero carboidrati, proteine e grassi, si cibavano secondo quello che trovavano e c’era a disposizione, in Paleo ogni pasto e ogni giorno sono diversi dall’altro, perché si seguono le necessità dell’organismo al ritmo delle stagioni. L’alimentazione Paleo è molto semplice, non ci sono calcoli da fare, il cibo è energia per il corpo.

      Elimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.