mercoledì 9 aprile 2014

Crêpes al Cocco

Oggi vedremo una ricetta di base per preparare le Crêpes al Cocco, senza cereali e senza latticini, la consistenza è perfetta per farcirle a proprio gusto con vari ripieni sia dolci che salati. Procuratevi un padellino antiaderente e iniziamo a preparare la pastella... Pronti? Accendiamo le padelle! J
Crêpes al Cocco di Armonia Paleo
Crêpes al Cocco

Ingredienti per 6-7 Crêpes 
Procedimento
  1. Miscelare il cocco grattugiato con il pizzico di sale, aggiungere le uova e il latte di cocco. Mescolare bene con una frusta e far riposare la pastella per 10 minuti per dare la possibilità al cocco grattugiato di idratarsi.
  2. Mescolare la pastella e versare la quantità di 4-5 cucchiai in una padella antiaderente, preferibilmente una padella da crêpes con fondo piatto, calda e unta con poco olio di cocco. 
  3. Distribuire velocemente la pastella in modo uniforme nella padella e riempire tutti gli spazi vuoti, cuocere per circa 1 minuto o finché i bordi si staccano facilmente dalla padella e al centro della  crêpe si formano delle bolle, quindi capovolgere la crêpe e cuocere dall'altro lato fino a quando sarà leggermente dorato.
  4. Ogni 2-3 crêpes, con un pennello da cucina, ungere con olio di cocco la padella e sistemare le crêpes cotte su un piatto.
  5. Servire con ripieni dolci o salati.
SuggerimentiLo strato di pastella dovrà essere sottile altrimenti diventa una frittata e la padella deve essere calda ma non rovente per non far rapprendere troppo velocemente la crêpe. 
Le crêpes si possono conservare 1-2 giorni in frigorifero e riscaldare prima di servire.
Per la versione dolce, si possono farcire le crêpes con frutta fresca e frutta secca. 
Per la versione salata si possono scegliere ripieni a base di carne (ad esempio macinato di carne, oppure ritagli di pollo arrosto), pesce (ad esempio salmone selvaggio o gamberetti) oppure verdure.
Crêpes al Cocco di Armonia Paleo

Crêpes al Cocco di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

18 commenti:

  1. imbroglierebbero chiunque alla vista! ma chissà poi che sorpresa all'assaggio! mmmmm Morena!!!!

    RispondiElimina
  2. L'assaggio è una gradita sorpresa! ;-)

    RispondiElimina
  3. A me si sono rotte tutte, dalla prima all'ultima cm mai? :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace, vediamo se posso aiutarti a risolvere... è importante far riposare il composto almeno 10 minuti perché il cocco grattugiato ha necessità di reidratarsi. Padella antiaderente possibilmente con fondo piatto perché rende tutto più semplice. Quando versi la pastella aiutati con una spatola o col fondo del cucchiaio e chiudi tutti gli spazi vuoti. Ogni volta che versi il composto mescola bene la pastella nella ciotola perché il cocco tende ad andare sul fondo. Prima di girare la crêpe si devono formare delle bolle al centro e i bordi sollevarsi leggermente, poi aiutati con una spatola e una forchetta e capovolgi delicatamente. Spero vada meglio, fammi sapere!!

      Elimina
    2. Io ho usato la farina di cocco e nn il cocco grattugiato, sarà x questo? Poi nn ho fatto riposare l'impasto 10 minuti ajajaiiii!!! Forse ho fatto un disastro hahhaha

      Elimina
    3. Ahi ahi infatti mi pareva strano, non dico siano facili eh ma vedrai che la prossima volta riuscirai a mangiare delle ottime crêpes. ;-) Fammi sapere!

      Elimina
  4. Ciao, è da un paio di settimane che mi sono avvicinato al mondo "Paleo", un po' per curiosità... un po' perché mi piace sperimentare. Stasera ho provato a fare le crépes seguendo questa ricetta e, purtroppo, mi si son rotte tutte. Peccato, perché il sapore era davvero ottimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabrizio, benvenuto nel mio blog e nel mondo Paleo! Hai seguito con attenzione il procedimento? E' molto importante far riposare il composto prima di cuocere le crêpes, puoi leggere anche i commenti qui sopra per maggiori chiarimenti.

      Elimina
    2. Ho lasciato riposare il composto per un quarto d'ora, fuori dal frigo. Ho seguito il procedimento così com'é indicato, idem per gli ingredienti. Riproverò, intanto complimenti per il blog.

      Elimina
    3. Mi spiace, la realizzazione di questa ricetta non è semplicissima, molto dipende anche dalla padella e dalla pratica che hai in cucina. Fammi sapere!

      Elimina
  5. Ciao morena. Ti ringrazio mille per l. ' idea. Posso testimoniare l'ottima riuscita. Ho lasciato riposare l' impasto per più di 20 minuti e prima di formare una crepes sbattere il composto. L'ho farcite con bresaola funghetti olive e insalata. 😊 ottime. Grazie po ne sono rimaste 2 in frigo vorrei farle con versione dolce..idee ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene Desyr, mi fa piacere sapere che hai ottenuto delle buone crêpes! Una versione dolce molto semplice è la farcitura con frutta fresca oppure con la Mousse di Mela, questo è il link della ricetta http://armoniapaleo.blogspot.it/2013/11/mousse-di-mela.html

      Elimina
  6. Quando dice: ...per dare la possibilità alla farina di cocco di idratarsi... vuole dire il cocco grattugiato, giusto? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì intendo il cocco grattugiato, aggiorno subito la ricetta. Grazie per il tuo commento! :-)

      Elimina
  7. Ciao Morena,
    è possibile sostituire il latte di cocco con quello di riso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. m spiace ma non saprei, io non uso il latte di riso perché è ottenuto da un cereale e in Paleo non è consentito.

      Elimina
    2. Purtroppo ho difficoltà a reperire il latte di cocco.
      Ho provato quello di mandorle e quello di noci di macadamia ma non riesco proprio a berli.

      Utilizzo solo il latte di riso anche se "poco concesso", almeno per cucinare...proverò! :) Grazie

      Elimina
    3. Puoi cercare nei negozi bio oppure cliccando sugli ingredienti delle ricette arrivi ai prodotti che utilizzo. :-)

      Elimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.