giovedì 3 aprile 2014

Carpaccio di Carciofi

Il carciofo è un'infiorescenza immatura della pianta Cynara cardunculus, raccolta prima che sboccino i fiori, molte le varietà che si possono distinguere in relazione al colore dal verde al violetto e alla presenza di spine. In Italia, primo produttore al mondo, ne sono presenti un centinaio. Tra i carciofi spinosi si annoverano il "carciofo spinoso di Sardegna DOP", il "carciofo spinoso di Liguria", il "carciofo spinoso di Sicilia" e il "carciofo violetto di Toscana". Il carciofo, dal sapore dolce-amarognolo, è il protagonista in moltissime ricette soprattutto a primavera, si utilizza cotto o crudo. I carciofi spinosi sono ideali da mangiare crudiinfatti, nella tradizione toscana il carciofo si prepara crudo in insalata, un modo sano e genuino per mantenere inalterate le proprietà nutritive dell'ortaggio e apprezzarne il vero sapore.
Carpaccio di Carciofi di Armonia Paleo
Carpaccio di Carciofi

Ingredienti per 2-3 porzioni
Procedimento
  1. Eliminare i gambi e circa 2-3 giri delle foglie esterne più dure per utilizzare solo il cuore di colore più chiaro e tenero del carciofo.
  2. Con un coltello seghettato tagliare la parte superiore dei carciofi a circa 2 cm dalla punta sino ad eliminare le spine, allargare delicatamente le foglie e con uno scavino o un cucchiaino eliminare il fieno all'interno.
  3. Tagliare il cuore dei carciofi a fettine molto sottili e immergerli in una bacinella con acqua acidulata con il succo di mezzo limone per circa 5 minuti.
  4. Scolare i carciofi dall'acqua e asciugare con una centrifuga per verdure.
  5. Preparare la citronette: in una ciotola versare l'olio extravergine di oliva, 1-2 cucchiai di succo di limone, sale e pepe, mescolare per alcuni secondi fino ad ottenere un'emulsione.
  6. Versare la citronette sui carciofi, aggiungere il prezzemolo tritato e mescolare bene, lasciar riposare alcuni minuti per amalgamare meglio i sapori.
  7. Servire.
Suggerimenti: I carciofi spinosi sono ideali da consumare crudi in insalata.
Indossare un paio di guanti per evitare di sporcare le mani, poiché i carciofi macchiano la pelle. I gambi pelati (conservare solo 4-5 cm dall'attaccatura del carciofo e buttare il restante perché troppo duro) e le foglie meno coriacee tra quelle scartate si possono stufare in un tegame con poco olio, uno spicchio d'aglio e brodo vegetale per circa 30 minuti.
Info: I carciofi sono ricchi di sali minerali quali ferro, potassio, calcio, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B, vitamina C e K. Hanno un alto contenuto di fibre utili per il buon funzionamento dell'intestino, contengono betacarotene, flavonoidi e cinarina con proprietà ritenute epatoprotettive.
Carpaccio di Carciofi di Armonia Paleo

Carpaccio di Carciofi di Armonia Paleo

Ti potrebbe anche interessare:
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

3 commenti:

  1. mi piacciono tanto i carciofi e così preparati mi danno una sensazione di serenità primaverile contagiosa! :)

    RispondiElimina
  2. Infatti sono profumati come la primavera! Ti auguro una serena giornata! :**

    RispondiElimina
  3. Ciao Morena, le tue foto mi incantano sempre, che meraviglia! Voglio provare questo carpaccio, adoro i carciofi in tutti i modi :) Un abbraccio, felice weekend! :) :**

    RispondiElimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.