martedì 1 aprile 2014

Biscotti al Cioccolato "Pesce d'Aprile"

Quale bambino non ha attaccato un cartello con scritto "pesce d'aprile" sulla schiena di un compagno? Questo simpatico scherzo ha lontane origini in Francia, nel 1564. Pare infatti, che prima di quella data, l'anno cominciasse proprio il 1° aprile, giorno della festa dell'Annunciazione di Maria in cui era tradizione scambiarsi dei doni. In quell'anno il re di Francia Carlo  IX, con l'editto di Roussillon, decise di fare del 1° gennaio il primo giorno dell'anno, inizio del prolungamento delle giornate, al posto della fine di marzo che segnava l'arrivo della primavera. Tuttavia, alcuni refrattari al cambiamento, continuarono in un primo tempo a celebrare il 1° aprile secondo l'antica tradizione. Per prenderli in giro, alcuni approfittarono dell'antica usanza di scambiarsi doni in quella data per scambiarsi finti regali: corda per legare il vento, colino senza buchi, chiave dei campi… Dato che questa data del 1° aprile si trova alla fine della Quaresima, periodo di digiuno durante il quale ai cristiani è vietato mangiare carne, il pesce era il regalo più frequente. Così nacque l'offerta di pesci finti e il famoso "pesce d'aprile", giorno di quelli che non accettano la realtà o la vedono diversamente. 
Infatti, il mio "pesce d'aprile" è un biscotto al cioccolato, senza cereali, senza uova e senza latticini, per la gioia di grandi e bambini.
Biscotti al Cioccolato "Pesce d'Aprile" di Armonia Paleo
Biscotti al Cioccolato "Pesce d'Aprile"

Ingredienti per 15 biscotti 
Per la Decorazione
Procedimento
  1. Mescolare la farina di mandorle con il sale, il cacao amaro, la vaniglia in polvere e il bicarbonato di sodio.
  2. In una piccola ciotola diluire il miele con il latte di cocco e l'olio di cocco fuso a bagnomaria.
  3. Unire gli ingredienti umidi a quelli secchi e amalgamare velocemente.
  4. Formare una palla e avvolgerla con un foglio di pellicola trasparente, mettere in frigorifero per 30 minuti.
  5. Togliere l'impasto dal frigorifero, mettere l’impasto tra due fogli di carta da forno e con un matterello stendere l'impasto. Con uno stampo tagliabiscotti a forma di pesce tagliare i biscotti dello spessore di circa mezzo cm. Posizionare un'uvetta facendo una leggera pressione su ogni biscotto per formare l'occhio del pesce.
  6. Appoggiare i biscotti sopra una teglia ricoperta con carta da forno e cuocere in forno statico a 170°C per 18-20 minuti, regolandovi col vostro forno.
  7. Lasciare raffreddare e servire.
Suggerimenti: I biscotti a fine cottura risulteranno morbidi e raffreddando diventeranno friabili e croccanti. Si conservano per 4-5 giorni in una scatola di latta.
Se non avete il tagliabiscotti a forma di pesce, disegnate una sagoma sopra un cartoncino, appoggiate la sagoma sull'impasto poi rifilate attorno con l'aiuto di un coltellino.
Biscotti al Cioccolato "Pesce d'Aprile" di Armonia Paleo

Con questa ricetta partecipo al Contest "In un sol boccone"
FINGER FOODS CONTEST!

Biscotti al Cioccolato "Pesce d'Aprile" di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

6 commenti:

  1. Ma sono bellissimi questi pescetti!Io ignoravo completamente l'origine del pesce d'aprile :D Grazie mille per la ricetta (molto molto originale) vado subito ad inserirla!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto che pesciolini simpatici, una merenda sana per i bambini e per adulti golosi! Grazie e a presto!! :-)

      Elimina
  2. fantastici,mia figlia voleva dei pesciolini per il primo aprile ,brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero tu sia riuscita in tempo...un bacio alla bimba :-)

      Elimina
  3. ma dopo aver tirato l'impasto fuori dal frigorifero, bisogna stenderlo con un mattarello?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì occorre stendere l'impasto con il matterello, grazie per il tuo commento!

      Elimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.