martedì 11 febbraio 2014

Filetti di Platessa con Petali di Mandorle

A volte sento dire che l'alimentazione Paleo è poco realizzabile, invece a mio parere l'alimentazione Paleo è molto semplice e realizzabile da chiunque abbia la volontà di prendersi a cura la propria salute. 
E' consigliato l'utilizzo di pesce selvaggio, pescato, migliore per la qualità delle carni e per il tipo di alimentazione di cui si ciba. Infatti, il pesce selvaggio non si nutre di farine di cereali come quello allevato e la carne è più magra, inoltre il pesce pescato non è trattato con antibiotici. 
Il pesce pescato ha un costo superiore, è vero, ma il pesce surgelato può essere una buona scelta, a patto di scegliere un prodotto da cucinare e di controllare tra gli ingredienti che il pesce sia pescato e non allevato.
Oggi ho scelto dei filetti di platessa surgelati e li ho resi appetitosi con mandorle e rosmarino, una ricetta semplice e veloce per chi ha poco tempo da dedicare ai fornelli, molto adatta per la ricorrenza di San Valentino e valida per ogni giorno dell'anno perché per volerci bene tutti i giorni sono importanti.
 Filetti di Platessa con Petali di Mandorle di Armonia Paleo
Filetti di Platessa con Petali di Mandorle
Ingredienti per 2 porzioni
Procedimento
  1. In una ciotola miscelare il rosmarino tritato con le scaglie di mandorle.
  2. Cospargere i filetti di platessa con la miscela di mandorle e rosmarino.
  3. Foderare la leccarda del forno o una teglia capiente con carta da forno, con un pennello da cucina ungere con olio di cocco la carta da forno e adagiare sopra i filetti di sogliola dalla parte della pelle.
  4. Insaporire i filetti di sogliola con il sale e un pizzico di paprika, coprire ogni filetto con un cucchiaio di miscela di mandorle e rosmarino, cuocere in forno statico a 180°C  per 15 minuti, poi accendere il grill del forno e far gratinare per 1-2 minuti fino ad ottenere una leggera doratura e maggiore croccantezza alle mandorle.
  5. Servire.
Suggerimenti: Se si utilizzano filetti surgelati, occorre scongelarli con alcune ore di anticipo, seguendo le istruzioni sulla confezione. 
Filetti di Platessa con Petali di Mandorle di Armonia Paleo

Filetti di Platessa con Petali di Mandorle di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

8 commenti:

  1. ho la fortuna di avere un bel reparto pescheria al super, mi sono sempre trovata benissimo anche con i pupattoli :-) e la platessa poi che non ha lische è uno dei miei preferiti, le mandorle però le ho sempre tritate..proverò anche a scaglie, tostate così devono essere buonissime:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potendo scegliere il pesce fresco purché sia pescato è ottimo, fammi sapere se ti piace questa versione! :-)

      Elimina
  2. Bellissima la tua ricetta: è molto semplice, ma elegantissima!

    RispondiElimina
  3. Hai trasformato una ricetta semplice in una meraviglia!!!
    Complimenti veramente!
    Piacere di conoscerti!
    A presto, Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela per essere passata di qua! A volte basta davvero poco per rendere appetitosa una ricetta! A presto, Morena.

      Elimina
  4. certo che uno davvero si chiede perchè non ci si paleizza!!! :) ecco non so se ce la farei del tutto, ma le tue ricette mi piacciono sempre moltissimo e la pulcina nell'orecchio me la mettono sempre!!

    RispondiElimina
  5. Ahahah sei grande! Infatti perché non provare? Con la Paleo non manca niente...ti saluto vado in cucina a preparare un dolcetto...naturalmente paleo! Un bacio e buona serata :**

    RispondiElimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.