sabato 26 ottobre 2013

Piada dei Morti

Negli ultimi anni la notte del 31 ottobre è diventata sempre più popolare per la festa di Halloween, si celebra principalmente negli Stati Uniti e nei paesi anglosassoni da dove si è diffusa in tanti altri paesi del mondo. La storia di Halloween ha origine nel Regno Unito, nasce come antica festa celtica di Samhain, il Capodanno Celtico, che si celebrava appunto tra il 31 ottobre e il 1° novembre nella data che un tempo segnava la fine dell'estate. I Celti accendevano fuochi e con riti propiziatori scongiuravano le calamità naturali. Era pure considerata una festa dell'abbondanza, perché cadeva al termine dell'anno di lavoro dei contadini, le dispense erano piene di cibo e ci si preparava a un periodo di riposo e di vacanze invernali. Ben presto, Samhain-Halloween divenne una festa allietata da tavole ricolme di cibo, canti e spettacoli carnevaleschi. 
Col tempo quindi, si è perso l'aspetto più profondo legato alle ricorrenze di Ognissanti e dei defunti, è rimasto invece intatto l'aspetto legato allo scambio di dolci e dei colori che contraddistinguono la ricorrenza, il colore arancio simboleggiava la vivacità dell'estate appena finita mentre il nero ricordava l'inverno,  la stagione morta con giornate più buie. 
In questo periodo dell'anno, in molte località italiane è usanza preparare vari dolciumi chiamati "dolci dei morti", tra i tanti ho scelto un dolce tipico della Romagna. Ho rielaborato la "Piada dei Morti" in versione Paleo (senza cereali e senza latticini) un dolce sano per la colazione e da tenere a disposizione per i gruppetti di bambini mascherati che si affacciano allegramente alle porte delle case con la frase "Dolcetto o scherzetto?" 
Piada dei Morti di Armonia Paleo
Piada dei Morti

Ingredienti per 8 porzioni
Per la decorazione
Procedimento
  1. Preriscaldare il forno in modalità statica a 170°C.
  2. Mettere in ammollo l'uvetta in acqua tiepida per circa 10 minuti.
  3. Miscelare la farina di mandorle con il cocco grattugiato, i semi di anice, il sale e il bicarbonato di sodio.
  4. In un'altra ciotola sbattere le uova con il miele e  il latte di cocco.
  5. Unire gli ingredienti umidi a quelli secchi e amalgamare bene, aggiungere i pinoli e l'uvetta scolata e asciugata.
  6. Versare il composto in uno stampo da torta, di 20 cm di diametro, in silicone oppure foderato con carta da forno.
  7. Decorare la superficie dell'impasto con le mandorle intere pelate, i gherigli di noci e i pinoli.
  8. Cuocere in forno a 170°C in modalità statica per 30-35 minuti, regolandovi col vostro forno e facendo la prova dello stecchino a cottura ultimata.
  9. Lasciar raffreddare e tagliare.
  10. Servire.
Piada dei Morti di Armonia Paleo


Piada dei Morti di Armonia Paleo


Piada dei Morti di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

5 commenti:

  1. ma che bella idea...per un halloween tutto sano!!!
    sempre creativa....ciao erika

    RispondiElimina
  2. Io non ho ancora capito la differenza tra cocco grattuggiato e farina di.cocco. Credo di aver chiesto in un altro post ma non ricordo di aver letto la risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tatiana, ti ho già risposto nella torta Keke Fa'i ma probabilmente non hai letto. C'è molta differenza tra la farina di cocco e il cocco grattugiato, la farina di cocco ha una consistenza equivalente alla farina di grano mentre il cocco grattugiato ha una grana più grossa. Cliccando sugli ingredienti della ricetta arrivi ai prodotti e puoi leggere le specifiche.

      Elimina
  3. Hai ragione, sicuramente non avevo letto la risposta perche mi sono accorta che non arrivano più le notifiche gmail.....praticamente io ho sempre usato il cocco grattuggiato pensando fosse una farina. Molto fine io non l'ho mai vista in giro, forse devo cercare meglio. Grazie!!!

    RispondiElimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.