giovedì 24 ottobre 2013

Faraona Arrosto al Tegame

La faraona, più nota come gallina faraona, è apprezzata sin dai tempi antichi per la carne magra di elevato contenuto proteico e di sapore più marcato, rispetto ad altri volatili come il pollo o il tacchino, con caratteristiche più simili alla carne di fagiano. La "polla pintada" (gallina dipinta) chiamata così per il colore del suo piumaggio dai grandi viaggiatori, Bartolomeo Diaz e Vasco de Gama, che importarono questo animale in Europa dal ritorno dalle loro spedizioni. La faraona è cucinata principalmente nelle ricorrenze più importanti, oggi vi propongo una ricetta di facile realizzazione come alternativa alle più conosciute carni di pollo e tacchino.
Faraona Arrosto al Tegame di Armonia Paleo
Faraona Arrosto al Tegame

Ingredienti per 5-6 porzioni
Procedimento
  1. Passare alla fiamma i pezzi di faraona per togliere eventuali residui di piume.
  2. Preparare un trito con l'aglio sbucciato e gli aghi di rosmarino.
  3. In un tegame far rosolare il trito di aglio e rosmarino con lo strutto o l'olio di cocco e i pezzi di faraona.
  4. Insaporire con sale e pepe, bagnare con la spremuta di limone, chiudere con un coperchio e far cuocere per un'ora. Rigirare spesso i pezzi e se il fondo dovesse asciugare troppo aggiungere poco brodo vegetale.
  5. Servire con il fondo di cottura.
Faraona Arrosto al Tegame di Armonia Paleo


Faraona Arrosto al Tegame di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

8 commenti:

  1. uhmmmm....buonaaaa...devo chiedere al macellaio se me la pulisce e taglia però....ciao erika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che lo farà, ma non è poi così difficile! :-)

      Elimina
  2. no ma mi fa troppo schifo!!! ^_^

    RispondiElimina
  3. va bene anche l'olio d'oliva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'olio di oliva (extravergine) può andar bene, ma lo uso raramente in cottura e lo preferisco a crudo per condire. Per la cottura consiglio strutto oppure olio di cocco perché hanno un punto di fumo superiore all'olio di extravergine di oliva.

      Elimina
  4. comprato olio cocco, molto buono di profumo, speriamo anche di gusto,
    per me nuovo!!!!!

    RispondiElimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.