sabato 21 settembre 2013

Pizza Paleo

La ricetta di oggi è dedicata principalmente chi ha iniziato da poco la Paleo e ha nostalgia della pizza. Quando si comincia una nuova alimentazione, o una dieta che priva di alcuni alimenti cui si era abituati, si può avvertire la mancanza di qualcosa e nel periodo di transizione qualche idea come questa può agevolare la volontà a continuare il percorso senza cadere nella trappola dei cibi non idonei. La pizza mi è stata richiesta più volte, è un piatto simbolo della gastronomia italiana, avreste mai pensato che si può fare la Pizza PaleoDopo alcuni tentativi, questo è l'impasto che mi soddisfa di più, con un bordo croccante da non credere, l'ho farcita in modo semplice ma ovviamente si può variare a proprio gusto. Molto saziante e più digeribile della pizza tradizionale perché questa non contiene cereali, né latticini, né zuccheri.  
 Pizza Paleo di Armonia Paleo
Pizza Paleo

Ingredienti per 1 Pizza 

(2-4 porzioni)

Per la base
Per il ripieno
  • 3 cucchiai di polpa di pomodoro
  • 5-6 fette di prosciutto crudo
  • 1 manciata di foglie di rucola lavate e asciugate
Procedimento
  1. In una terrina mescolare la farina di mandorle con il sale e il bicarbonato di sodio.
  2. In una ciotola sbattere le uova con l'olio di cocco.
  3. Unire gli ingredienti umidi a quelli secchi e amalgamare bene.
  4. Stendere l'impasto con le mani, allargando a 24 cm di diametro.
  5. Deporre l'impasto su un foglio di carta forno e cuocere in forno a 180°C in modalità statica per 20 minuti.
  6. Togliere dal forno, coprire la superficie con la polpa di pomodoro e rimettere in forno per 6-7 minuti.
  7. Togliere dal forno, disporre il prosciutto e le foglie di rucola sulla superficie della pizza.
  8. Servire.
Pizza Paleo di Armonia Paleo

Pizza Paleo di Armonia Paleo

Pizza Paleo di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

32 commenti:

  1. Ci hai regalato davvero una bella alternativa! Io la proverei, sicuramente!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti piaccia, se la provi fammi sapere!! Un abbraccio e a presto. :**

      Elimina
  2. scusa...dov'è la differenza con una pizza normale??? non ne vedo...sembra uguale alla pizza di farina normale... solo che questa è sana!!!!non smetterò mai di ringraziarti per il contributo che dai a chi segue questa alimentazione...grazie grazie grazie!!!!
    Erika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra uguale è vero, ma in questa non ci sono farine di cereali!! Anche il sapore è molto simile, penso ti piacerà...fammi sapere! Grazie a te, un abbraccio e buon fine settimana! :-)

      Elimina
  3. ma dai.. è fatta con la farina di mandorle!?? a vederla non l'avrei mai detto!!sembra buonissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì è fatta con farina di mandorle, in dispensa non ho più nessun tipo di cereale!! :-)

      Elimina
  4. Wow! E' invitantissima e mi piace tanto come l'hai condita, che buona deve essere! :) Complimenti e un abbraccio forte, buon weekend :** <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho farcita semplicemente, ma ognuno può variare con la propria fantasia. ;-) Grazie e buon weekend a te! :**

      Elimina
  5. Non conosco l'alimentazione Paleo, mi informerò sicuramente visto questa bella ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta nel mio blog! Qui trovi una sintesi di informazioni relative alla Paleo http://armoniapaleo.blogspot.it/p/perche-paleo_18.html
      Se vuoi approfondire le informazioni sulla dieta paleo, puoi vedere i libri che consiglio. Grazie della visita e spero di rivederti presto!!

      Elimina
  6. Ma che figata! Ops non si dice vero?....Eh, lo sò ma m'è venuto spontaneo...la devo provare...curiosità a 1000!

    RispondiElimina
  7. Sperimentata! Grazie della ricetta..è venuta buonissima...ma è una bella botta calorica..non adatta per chi deve perdere peso..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere ti sia piaciuta!! Concordo, non è adatta se si vuole perdere peso e passato il periodo iniziale della paleo non ne sentirai più il desiderio. Spero non l'avrai mangiata tutta da solo/a, ho scritto per 2/4 porzioni e comunque è per un consumo moderato.;-)

      Elimina
    2. Buongiorno, oramai è un anno e 3 mesi che seguo la paleo senza interromperla , e ti posso dire che non ho mai sentito il desiderio dei cibi spazzatura( cerali, zucchero e simili), neanche all'inizio. Ero a conoscenza di questo meraviglioso stile alimentare e dei suoi benefici gia' da fine 2011, ma da quando ho iniziato a fare una paleo pulita (verdura, frutta,carne, pesce, olio extra vergine d'oliva, patate e ogni tanto la frutta secca) abbinata al Natural Body Building i risultanti sono stati sorprendenti in termine di salute e in termine di perdita di grasso e aumento di massa magra e quindi muscolare. No no, l'abbiamo mangiata in 4:):). Ma non credo che ripeteremo l'esperimento, in quanto preferiamo in questo periodo mangiare piu' patate per spingere in palestra e prendere i grassi buoni dalla carne, dal pesce e dall'olio extra vergine d'oliva.
      M

      Elimina
    3. Ti dirò, questa pizza l'ho fatta 2-3 volte in 2 anni e l'ho proposta sul blog per dare una possibilità a chi inizia e proprio non riesce a farne senza. Certamente sono da preferire i grassi buoni della carne se poi la trovi grass fed ancora meglio! Ho visto sul web tante persone modificare il peso semplicemente mangiando paleo se poi aggiungi attività fisica mirata diventa insuperabile. Bella testimonianza la tua di come si può vivere bene mangiando Paleo! Grazie!

      Elimina
  8. Capisco,mi auguro per queste persone che non riescono a rinuciare alle golosita', arrivino a capire che dopotutto mangiare quest'ultime dura pochi secondi, e conviene rovinarsi la salute e il fisico per un insignificate atto godereccio , quale quello di ingurgitare cibi poco sani ? secondo me no...Vale molto di piu' la salute e il proprio fisico rispetto alle schifezze alimentari...D'altronde nel Paleolitico non esistevano torte, pizze ecc.. Comunque, la pizza e i dolci che proponi sono sempre in stile paleo , hanno un bello aspetto, complimenti , ma sono da consumare raramente....non sono indicati per chi è sedentario e per chi è agli inizi, altrimenti non beneficia degli effetti del passaggio di un'alimentazione standard ad un'alimentazione paleo.. Per chi inizia la paleo e per chi è sedentario/a, il mio consiglio è quello di seguirla il piu' pulita possibile ,specie inizialmente : frutta a colazione,verdura, pesce,carne ,uova e olio extravergine d'oliva...aggiungete le patate i gg che vi allenante tenendo bassa la frutta..Vero, le testimonianze sono tantissime..Mangiare Paleo permette di raggiungere uno stato di salute ottimale, permette di cambiare la propria composizione corporea ovviamente abbinato ad un'attivita' fisica, consiglio vivamente di praticare Natural Body Building, un 'accoppiata vincente. Ti ringrazio, io grazie alla Paleo e al Natural Body Building sono passata da peso 59 kg, massa grassa 26% stato di salute tutt'altro che ottimale, frequenti emicranie, letargie ecc seguendo un'alimentazione standard e praticando attivita' aerobiche di vario tipo . A peso 50 kg, massa grassa 13% in un anno . Speriamo che questo stile alimentare venga propagandato sempre di piu'! Grazie!
    Lieta Serata
    M

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel Paleolitico non si facevano torte o biscotti, né pizze ma nel mondo moderno abbiamo forni e fornelli a disposizione e soprattutto abbiamo già assaggiato certi alimenti della cucina tradizionale, abbandonare certi sapori non è facile e alcune persone abbandonano dopo poco tempo. Spero anch'io che la Paleo si propaghi sempre di più e a mio parere qualche biscotto o torta in stile paleo (mangiati di rado) possono essere utili per approcciare chi è indeciso o ha poca forza di volontà. Complimenti per i tuoi risultati e buona paleo!

      Elimina
  9. Grazie! Buona Paleo

    RispondiElimina
  10. io trovo discordante parlare di calorie e di paleo.... non mi pare che nei libri di wolff o sisson si parli di conteggi calorici.... da quello che mi pare di avere capito il dimagrimento non c'entra con le calorie assunte ma da che cibi provengono queste calorie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti nell'alimentazione Paleo non si contano le calorie, tuttavia se c'è necessità di perdere peso e per non eccedere con gli omega6 contenuti nella frutta secca è consigliabile non esagerare. :-)

      Elimina
  11. Ciao :)
    Mi sono avvicinata da poco alla Paleo, ho trovato molto utili le tue ricette e non ti nascondo che ho provato da subito a scopiazzartene qualcuna!
    Ahimè ho un problema con le uova: non le posso mangiare. Ci sarebbe un "legante" diverso per poter fare la pizza di cui hai postato la ricetta? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Piumetta! :-) Mi spiace ma non saprei con cosa sostituire le uova in questa ricetta, ci penso e provo a sperimentare. Intanto per le ricette senza uova ti consiglio di guardare qui http://armoniapaleo.blogspot.it/p/ricette-prive-di.html

      Elimina
  12. Grazie :) hai un blog fantastico!
    Immaginavo... è difficile emulare numerose ricette senza le uova, credo che nemmeno mettendo a bagno in un bicchiere d'acqua i semi di lino, questa riesca ad essere un buon legante in questo caso :(
    Grazie mille, infatti ho preso qualche ricetta proprio da lì! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse alludi all'uovo di semi di lino, i semi di lino infatti potrebbero fare da legante...se provi fammi sapere il risultato ;-)

      Elimina
  13. Esatto alludo proprio a quello. Non ho mai provato a farne uso e non ho idea di cosa potrebbe accadere! Proverò e ti dirò :) Nel caso dovessi trovare una "soluzione" non esitare a farmi sapere!

    RispondiElimina
  14. Ciao! Appena arrivata nel mondo Paleo anche io, dietro consiglio di un'amica che grazie a questo stile di vita ha rivoluzionato tutta se stessa.
    Ti disturbavo per chiedere una piccola informazione: non amo il sapore dell'olio di cocco. Ho provato ad utilizzarlo, ma il sapore che mi lascia in bocca non mi soddisfa a pieno. In molte tue ricette, soprattutto in quelle dolci, lo usi immagino al posto del burro. Fermo restando che non voglio assolutamente usare il burro, con cosa lo posso sostituire? Olio d'oliva EVO?
    Grazie mille per ogni tuo prezioso consiglio.
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, benvenuta nel blog! L'olio di cocco lo utilizzo in sostituzione del burro o di altri grassi, puoi sostituire l'olio di cocco con olio extravergine di oliva, tuttavia l'olio di cocco sarebbe da preferire per le cotture perché ha un alto punto di fumo ed è benefico per l'intestino. Ci sono diversi tipi di olio di cocco, puoi guardare in questa pagina dei prodotti paleo http://armoniapaleo.blogspot.it/p/a-casa-di-armonia-paleo_24.html
      A presto! :-)

      Elimina
  15. Stesso problema di Sara, ho provato a prendere l'olio di cocco però in molti piatti lascia un retrogusto molto forte che per il momento faccio un po' fatica a apprezzare.
    Fra l'altro mi aspettavo un prodotto morbido invece quello che ho preso (uno di quelli che indichi sul blog, è duro come un mattone e si fa quasi fatica a estrarlo dal vasetto! Onestamente faccio piuttosto fatica, e qualche volta ho sgarrato leggermente, però devo dire che in soli 20 giorni i primi riusultati questo stile alimentare li sta dando.
    Per la pizza onestamente non so se la proverò..l'idea è anche carina ma la pizza senza mozzarella..non è pizza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michele, l'olio di cocco si solidifica al di sotto dei 22 gradi e non occorre conservarlo in frigorifero. Per renderlo liquido immergi il vasetto in acqua calda.

      Elimina
  16. Fatta Stasera, ottima e da soddisfazione. Ho usato Olio di Oliva perché anche a me l'olio di cocco non piace :) ho però una domanda da farti. Non è possibile abbinare una spezia o altro per togliere un po' quel retrogusto "mandorloso" che resta?!? Grazie mille x le idee che proponi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi provare ad aggiungere aglio tritato oppure origano nell'impasto.

      Elimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.