lunedì 2 settembre 2013

Knäckebröd - Paleo Pane Croccante Svedese

Ho lasciato la Finlandia con secchi colmi di frutti di bosco e continuo il viaggio nella penisola scandinava arrivando in Svezia, insieme ai compagni dell'Abbecedario Culinario della Comunità Europea ospitata in questa tappa dal blog Un Uomo dal Bagno alla Cucina.
La Svezia confina con la Norvegia e la Finlandia, i due stati con i quali fa parte della penisola scandinava. A ovest, al confine con la Norvegia è principalmente occupata da montagne ed è pianeggiante nelle regioni centrali e meridionali, dove sono presenti numerosi laghi di origine glaciale. Le coste sono piuttosto frastagliate e caratterizzate da arcipelaghi di numerosissime isolette, e anche Stoccolma, la capitale, è costruita su 14 isole collegate da 57 ponti.
Con ben 29 Parchi Nazionali a disposizione gli svedesi dimostrano la loro attenzione per l'ambiente con l'imbarazzo della scelta se vogliono camminare nella natura, quattro parchi presenti nella Lapponia Svedese sono stati definiti Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco e sono attraversati dal "Sentiero del Re" (Kungsleden in svedese), un lungo percorso naturalistico che si snoda per oltre 450 km da dove si può ammirare l'aurora boreale.
La cucina svedese è legata alle tradizioni, predomina il pesce tra cui l'aringa che viene cucinata in numerose varianti, seguita dal salmone e dal merluzzo. Tra le carni troviamo principalmente manzo e maiale oltre a numerosi piatti di selvaggina come alce e renna. 

Inizio questo viaggio gastronomico nelle cucine della Svezia con il Knäckebröd, un tipo di Cracker con cui gli svedesi accompagnano affettati, caviale, salmone affumicato o le immancabili aringhe marinate.
Dopo aver visto qui la ricetta svedese, mi sono ricordata del Rugbrød, il Pane Paleo "di Segale" Danese che avevo fatto in occasione della tappa in Danimarca, e rielaborando la mia ricetta ho sfornato questi croccanti Knäckebröd senza cereali. 
Knäckebröd - Paleo Pane Croccante Svedese di Armonia Paleo
Knäckebröd -  Paleo Pane Croccante Svedese

Ingredienti per 18-20 Crackers di cm 5 x 8
Procedimento
  1. In un pentolino far fondere il ghee e mettere da parte.
  2. In un robot da cucina versare le mandorle, i semi di girasole e i semi di zucca; azionare le lame per qualche secondo fino ad ottenere una miscela tritata grossolanamente e non troppo fine.
  3. In una terrina sbattere le uova con il ghee fuso o l'olio di cocco.
  4. Unire le uova alla miscela di semi e amalgamare bene.
  5. Versare il composto tra due fogli di carta forno e con un matterello stendere la pasta in un rettangolo dello spessore di circa mezzo centimetro.
  6. Appoggiare l'impasto con il foglio di carta forno sulla placca del forno e infornare a 180° per 15 minuti o fino a doratura, regolandovi col vostro forno.
  7. Con un coltello seghettato tagliare i crackers in forma rettangolare o in altra forma a vostro gradimento.
  8. Servire.
Knäckebröd - Paleo Pane Croccante Svedese di Armonia Paleo

Con questa ricetta partecipo alla raccolta dell'Abbecedario Culinario della Comunità Europea per la cucina della Svezia, ospitata in questa tappa dal blog Un Uomo dal Bagno alla Cucina.
L'Abbecedario Culinario della Comunità Europea!

Knäckebröd - Paleo Pane Croccante Svedese di Armonia Paleo
Ti potrebbe anche interessare:

8 commenti:

  1. Ogni tua ricetta per me è una vera delizia. Ti adoro! Devo provarlo al più presto! TVB!

    RispondiElimina
  2. Ho ancora una quantità industriale di tutti quei semetti che "mi hai fatto comprare" per fare il tuo pane paleo...perciò ho tutto....proverò con l'olio di cocco però lo preferisco al sapore del burro...ormai bella mia mi hai contaminato, hai visto che ganza che sono? Mi permetto anche di variare....Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi variare, il risultato è buono in entrambi i modi. Questi ovviamente sono più croccanti del pane, ottimi con abbinamenti salati!

      Elimina
  3. Ma sono golosissimi...i semi lo sono di loro, associati così ricordano le barrette dietetiche che si trovano in commercio...davveroun grande idea!!
    Buona domenica!!

    RispondiElimina
  4. Come si conserva? E per quanto tempo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si conserva per 4-5 giorni, in un contenitore di latta o di vetro.

      Elimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.