sabato 24 agosto 2013

Mustikkakeitto - Zuppa di Mirtilli Finlandese

Continuo il viaggio alla scoperta delle cucine d'Europa in Finlandia. Gran parte del territorio della Finlandia è a nord del Circolo Polare Artico e per questo motivo è uno degli stati più settentrionali al mondo. Visitare la Finlandia è come fare un viaggio nella natura selvaggia, scarsamente popolata, occupata da numerosi laghi tra grandi e piccoli disseminati nella pianura centrale e meridionale e il 65% del territorio è ricoperto da foreste di abeti e betulle. I finlandesi hanno a disposizione ben 37 parchi nazionali dove poter fare escursioni su sentieri segnalati, raccogliere frutti di bosco e fare sci di fondo nella stagione invernale.
In Finlandia si può ammirare il fenomeno delle "Notti Bianche" o "Sole di mezzanotte", periodo in cui il sole tramonta per poco tempo: nelle settimane attorno al solstizio d'estate le ore notturne sono caratterizzate da un lungo crepuscolo, consentendo ai finlandesi di svolgere molte attività all'aperto.
Helsinki è la capitale ed è la città più grande della Finlandia, con temperature medie da giugno ad agosto attorno ai 18°C. La città si estende in modo caratteristico su numerosi isolotti collegati tramite traghetti o ponti alla terraferma, dall'architettura dominata dal modernismo finlandese reso famoso dal celebre architetto Alvar Aalto.
La cucina finlandese risente del clima molto freddo, perciò sono scarse frutta e verdura che sono coltivate quasi sempre nelle serre. Sulle tavole abbondano il pesce (soprattutto salmone, merluzzo e aringhe) e la carne (in Lapponia le specialità a base di alce e renna). Tra le verdure si fa molto uso di funghi che crescono spontanei e abbondanti in autunno grazie alle forti piogge e tra la frutta prevalgono i frutti di bosco tra cui alcune varietà a noi sconosciute come i mirtilli rossi e i lamponi artici dal colore dorato. Le bacche vengono preparate soprattutto in zuppa e servite calde nella fredda stagione invernale. Mi è piaciuta una ricetta con i mirtilli vista qui che ho adattato all'alimentazione Paleo.
Mustikkakeitto - Zuppa di Mirtilli Finlandese di Armonia Paleo
Mustikkakeitto - Zuppa di Mirtilli Finlandese

Ingredienti per 6-8 porzioni
Per decorare
Procedimento
  1. Portare a ebollizione i mirtilli con l'acqua, poi abbassare il fuoco e cuocere per 10 minuti.
  2. Togliere la casseruola dal fuoco, premere delicatamente le bacche con un cucchiaio per estrarre tutto il loro succo, aggiungere la stecca di cannella, il succo e la scorza di limone e riportare a ebollizione.
  3. Diluire l'arrowroot con 2 cucchiai di acqua e unire al composto, cuocere per 4-5 minuti, mescolando con un cucchiaio fino a quando la zuppa si addensa.
  4. Eliminare la stecca di cannella e la scorza di limone.
  5. Servire la zuppa calda o fredda decorata con panna di cocco.
Suggerimenti: Per ottenere la panna di cocco, utilizzare latte di cocco in lattina. Mettere una lattina di latte di cocco in frigorifero per alcune ore. Aprire la lattina senza agitare e prelevare la parte superiore con un cucchiaio, la parte più densa è chiamata "panna di cocco". Per una consistenza più solida si può mettere in freezer per alcuni minuti. Con la parte più liquida è possibile preparare dolci, frullati oppure si può usare per cucinare.
Info: L'arrowroot è un tipo di fecola che si ricava dalle radici della Maranta, è un amido molto digeribile, dal sapore neutro e senza glutine. Indicato per addensare salse e zuppe. 
Mustikkakeitto - Zuppa di Mirtilli Finlandese di Armonia Paleo

Con questa ricetta partecipo alla raccolta dell'AbbecedarioCulinario della Comunità Europea per la cucina della Finlandia ospitata dal blog Un pezzo della mia Maremma.


Mustikkakeitto - Zuppa di Mirtilli Finlandese di Armonia Paleo
Ti potrebbe anche interessare:
Mustikkapiiras - Torta di Mirtilli Finlandese 
- Guida della Finlandia
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

16 commenti:

  1. che meraviglia....mi piacerebbe moltissimo fare un viaggio al Nord...fosse per me mi trasferirei direttamente lì....
    meravigliosa ricetta come sempre..ciao Erika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricetta semplice e buona che fanno con qualche variante in altri paesi del nord, dove andrei volentieri a gustare un po' di fresco!!

      Elimina
  2. Per questa diventerei matta, letteralmente! Stupenda.. è destino che usi i mirtilli freschi nel frigo, ora non ho più dubbi!! Un abbraccio forte forte e una felice giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuta tanto, semplice e veloce. Adesso ovviamente è buona fresca di frigo!!

      Elimina
  3. ciao carissima, ma è una meraviglia, la farò subito anche se trovare dei buoni mirtilli a Roma non è facilissimo, mi ha proprio incuriosito, complimenti per la presentazione e grazie di essere intervenuta, amo questo Paese e ci vorrei andare...un abbraccio Tam

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Tamtam!! Puoi usare i mirtilli surgelati...se li trovi! Un abbraccio e a presto. ;-)

      Elimina
  4. p.s. ma dove acquisti tutte quelle ciotoline, piattini, posate ed ornamenti così bellini? ciao erika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Erika! Diciamo che ovunque vado, oltre a prendere spunti per le ricette, guardo se trovo qualche ciotolina o piattino per il blog. :-)

      Elimina
  5. Che meraviglia la Finlandia, mi piacerebbe tanto visitarla! :D Intanto mi delizio con questa zuppetta bella e golosissima, chissà che delizia... Un abbraccio, complimenti e buona giornata! :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se penso alle temperature fresche che ci sono in Finlandia partirei subito!! ^_^

      Elimina
  6. A parte i complimenti per la ricetta e le foto super.... abbiamo gli stessi piattini!!! Li vedrai nella prossima ricetta che pubblicherò!!

    RispondiElimina
  7. E anche la Finlandia è servita! Grazie per aver partecipato a questa tappa, il resoconto completo qui: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/08/k-come-kalakukko.html.
    E ora...in Svezia, in fondo è dietro l'angolo!
    Ciaoooo
    Aiu'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Aiù, ci vediamo tra poco nelle cucine svedesi! :-)

      Elimina
  8. Tutto bello ma lo yogurt é da evitare nella dieta paleo no?Linda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero Linda, la Paleo rigorosa non include latticini, mentre la Primal (vedi Mark Sisson) ne consente qualcuno. Se hai qualche tipo di problema digestivo oppure intolleranza o allergia è meglio evitare e sostituire con la panna di cocco che invece è concessa. Personalmente consumo, ogni tanto e in minime quantità, yogurt intero tipo greco e kefir perché non ho notato disturbi.
      A mio parere questa zuppa di mirtilli è buona anche senza yogurt, se ti piace puoi provarla sui pancakes. :-)

      Elimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.