martedì 4 dicembre 2012

Pane di Banane con Bacche di Goji

Il pane di banane è un plum-cake tipico degli Stati Uniti, dove è abitudine quotidiana mangiarlo a colazione. Per farlo occorrono delle banane molto mature, quelle annerite per intenderci. J
La ricetta che vi propongo è rivisitata in stile Paleo con una personale variante, anzi due, una è l'aggiunta di cardamomo che trovo si abbini perfettamente alle banane e ho aggiunto delle bacche di goji, ideali nella stagione fredda per prevenire malanni invernali perché ricchissime di vitamina C.
La preparazione è veloce e già ne pregustavo il sapore mentre il profumo dolce delle banane e del cardamomo si sprigionava dal forno, poi ho fatto qualche foto, incantata a guardare le bacche rosse di goji che spuntavano... qualche fetta di questo pane di banana che si scioglie in bocca è perfetto per una colazione energetica e piena di salute. 
Pane di Banane con Bacche di Goji di Armonia Paleo
Pane di Banane con Bacche di Goji

Ingredienti:
Procedimento:
  1. Mettere in ammollo le bacche di goji in poca acqua.
  2. Tagliare a fette le banane, inserirle in un robot da cucina assieme alle uova, all’olio di cocco e al miele. Attivare il robot per qualche minuto per miscelare bene il composto.
  3. Inserire i semi di lino in un macina caffè e macinarli a farina.
  4. In una ciotola mescolare il cocco grattugiato, la farina di semi di lino, il bicarbonato di sodio, la cannella, i semi di cardamomo estratti dai baccelli e il sale.
  5. Unire gli ingredienti liquidi a quelli secchi, aggiungere le bacche di goji scolate dall'acqua e mescolare per amalgamare bene.
  6. Foderare con carta da forno uno stampo da plum-cake (dimensioni cm 19 x 7 x 5 di altezza).
  7. Infornare a 170°C in modalità statica per 50 minuti, regolandovi con il vostro forno e facendo la prova con lo stecchino a cottura ultimata.
  8. Lasciare raffreddare e tagliare a fette.
  9. Servire.
Suggerimenti: Ho usato i semi di lino dorati perché l'impasto resta più chiaro e hanno sapore più dolce, ma si possono usare anche i semi di lino marrone.
Conservare il pane di banane in frigorifero. Si può anche tagliare a fette e congelare. Le bacche di goji si possono ammorbidire in acqua, tè verde o latte di cocco.

Info: Nelle bacche di goji sono presenti importanti antiossidanti naturali come lo zinco e un'alta percentuale di vitamina C, inoltre contengono polifenoli (betacarotene, luteina, zeaxantina) e polisaccaridi capaci di attivare il sistema immunitario.
Gli esperti raccomandano 15 grammi di frutto secco il giorno.
Pane di Banane con Bacche di Goji di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

12 commenti:

  1. Che spettacolo..:-)
    ...Xò le Goji le userei crude... un DIAMANTE nel forno nun cio vedo bene ah ah ah ah ah ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente a crudo conservano meglio le loro proprietà, questa è solo una delle possibilità, solo molti gli utilizzi delle bacche di Goji in cucina e sto pensando a delle barrette a crudo. ;-)

      Elimina
    2. le bacche di goji però sono delle leguminose e come tali sono in dubbio possano andar bene per il paleo....cosa pensi?.....cmq i frutti della rosa canina possiedono molta più vitamina C! Sono autoctoni quindi senza farli arrivare da chissà dove..li possiamo trovare in questi mesi lungo le siepi. Anche il km 0 o quasi è una risorsa paleo!!!

      Elimina
    3. Le bacche di goji sono solanacee e come tali da consumare con moderazione, in caso di problematiche autoimmuni sono da evitare. Ben vengano le risorse a km zero, ma in alcuni casi anche altri alimenti sono da considerare, ad esempio il cocco in Italia non esiste ed è invece molto benefico per l'intestino.

      Elimina
  2. fatto il pane , ma a me non fa bene, mi gonfia tantissimo, no cocco x me, anche se è buono

    RispondiElimina
  3. Ciao stasera ho fatto questo pane veramente buono e goloso, ho utilizzato direttamente la farina di semi di lino invece di tritarli. ....volevo chiederti una cosa in base a quale criterio decidi di usare farina di cocco o cocco grattugiato visto che sono due ingredienti diversi? Giusto per capire come trattarli in altre preparazioni visto la tua bravura e la tua esperienza....grazie...alla prossima. Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela, la farina di semi di lino si ossida facilmente ed è per questo motivo che preferisco macinare al momento i semi.
      Il cocco grattugiato lo utilizzo per dare "consistenza" ad un impasto che risulterebbe troppo debole, mentre la farina di cocco essendo molto fine assorbe tantissimo liquido e finora l'ho utilizzata pochissimo, ho visto che è adatta per il porridge di cocco che diventa molto cremoso e per legare alcuni impasti.

      Elimina
  4. Appena sfornata! Ottima, il sapore è simile ai pancakes di banane! Grazie

    RispondiElimina
  5. Ciao, vorrei preparare questo pane ma sono sprovvista delee bacche e del cardamomo posso rischiare e farlo ugualmente? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cambierà ovviamente il sapore, ma si può fare.

      Elimina
    2. Grazie mille allora mi metto all'opera e se ti va ti faro' sapere.

      Elimina
    3. Certo che ho piacere di conoscere il tuo parere, ti aspetto! :-)

      Elimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.